Wearable technology: mini spazi per grandi performance

wearable device microsoft band 2Le wearable technologies sono probabilmente l’esempio più lampante della capacità della tecnologia di integrarsi con gli oggetti di uso quotidiano, pur mantenendo un elevatissimo grado di efficienza. Tutto ciò è possibile grazie al processo di crescente miniaturizzazione – già previsto dalla legge di Moore – che ha investito i dispositivi tecnologici negli ultimi decenni. In questo modo si sono poste le basi per le innovazioni tecnologiche più attuali, come i dispositivi mobile e le wearable technologies. Ma i circuiti integrati sui quali si basano tutti i dispositivi tecnologici non solo sono diventati più piccoli, ma hanno registrato anche uno strabiliante aumento di performance.

Perfetta per raccogliere, trasmettere e talvolta elaborare dati, la tecnologia wearable è stata finora applicata con successo al mondo del fitness e dello sport.

Proprio in questo settore Microsoft ha lanciato Band 2, un wearable device da polso che funge principalmente da fitness tracker, ma consente anche di ricevere notifiche relative a email, messaggi, telefonate, appuntamenti e aggiornamenti di stato dei social network.

Come Microsoft moltissime aziende si sono aperte alla wearable technology che si sta affermando come un ramo sempre più importante dell'innovazione. L’attenzione delle aziende verso questo settore è in crescita e la tendenza è confermata dall’ampio successo registrato dai wearable devices presenti a Las Vegas nell’ambito di CES 2016, la fiera per eccellenza della consumer electronics.

Il sito utilizza solo cookie tecnici e di analisi per il corretto funzionamento e vengono utilizzati cookie di terze parti. A seguito della normativa UE siamo obbligati a chiedere il vostro consenso. Si prega di accettare i cookies per il caricamento delle informazioni, proprio come qualsiasi altro sito su Internet. Utilizzando il nostro sito web si accetta la nostra Privacy Policy e Termini di servizio. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo, vedere la pagina Privacy